Home > lifestyle > Fashion > Medicina estetica: il nose job, una tecnica incruenta per correggere i piccoli difetti del naso
Fashion, lifestyle, Medicina, Moda

Medicina estetica: il nose job, una tecnica incruenta per correggere i piccoli difetti del naso

È scoppiata la moda del naso perfetto. Dalle stelle del piccolo e grande schermo alle persone comuni, passando per le fashion blogger, tutte vogliono un naso perfetto e fotogenico, possibilmente senza ricorrere al bisturi. È necessario muoversi con prudenza e affidarsi a professionisti che abbiano una perfetta conoscenza del naso e della sua vascolarizzazione perchè i danni provocati da un qualsiasi errore, poi possono essere corretti solo chirurgicamente.

Ivanka Trump prima e dopo il “nose job”
Il nose job è una tecnica utilizzata in medicina estetica per effettuare una rinoplastica non chirurgica,  rimodellando la punta del naso, il gibbo o piccole deformità utilizzando, ad esempio, la tossina botulinica, l’acido ialuronico ed i fili in polidiossanone. Questa tecnica sta prendendo piede a tutti i livelli della società a causa della mania dilagante dei selfie un naso imperfetto risulta motivo di critica.
Questa metodica, a differenza dell’intervento di rinoplastica chirurgica, non richiede anestesia ed è eseguibile ambulatorialmente, senza ricovero e senza dover interrompere le proprie attività durante il decorso della convalescenza. Il risultato di questa tipologia di intervento è, però, temporaneo e deve essere ripetuto nel tempo.

Utilizzando in modo appropriato la tossina botulinica, si può, ad esempio, alzare la punta del naso. L’acido ialuronico è essere utile per rinforzare il rialzo della punta. In tal caso si iniettano piccole quantità alla base della columella per ricreare un fisiologico angolo anatomico tra il labbro superiore e la punta del naso. Ma può essere utile anche per mimetizzare una piccola gibbosità. In questo caso piccole quantità di filler vengono iniettate sul dorso del naso e alla radice del naso. I fili in polidiossanone trovano impiego per sostenere la piramide nasale e completare, in alcuni casi ben selezionati, la stabilità del risultato raggiunto. Sono indicati quando la pelle del naso è spessa e il naso è grosso.

Share
Share
Share