Tecnologia

Sviluppato un telefono cellulare che funziona senza batteria

Il successo commerciale dei sistemi di ricarica delle batterie dimostra che i nostri smartphone sono costantemente assetati di energia ma i tecnici hanno dimostrato che, se siamo disposti a ridimensionarne le funzioni, possiamo sbarazzarci delle batterie.

Si tratta di un dispositivo che utilizza una tecnica chiamata retrodiffusione. Fondamentalmente si sfruttano le onde radio che già si muovono intorno a noi per comunicare. Questo dispositivo è ancora nelle prime fasi di sviluppo, ma il team è stato in grado di effettuare con successo una chiamata vocale da uno smartphone Android senza batteria.

Il raggiungimento di questo risultato non è stato facile. Il team aveva precedentemente testato la tecnologia backscatter digitale, che essi chiamano di wi-fi passivo, adatta per i gadgets elettronici che utilizzano piccole quantità di energia. Questo è stato utilizzato per creare manifesti che cantano e t-shirt parlanti, ma si era dimostrata insufficiente per alimentare un telefono cellulare.

“La conversione della voce umana in segnali analogici o digitali consuma un sacco di energia,” ha detto a Wired Vamsi Talla, un membro del team di sviluppo che ha lavorato sul prototipo. “Tutto diventa più facile, però, se si comunica utilizzando la tecnologia analogica.”

La squadra reinventato la tecnologia analogica backscatter, una tecnologia che veniva utilizzata nei kit di spionaggio più avanzati durante la guerra fredda. Il telefono cellulare senza batteria trasmette i segnali digitali quando i numeri sono immessi nella tastiera e poi si sposta in analogico completamente per la trasmissione della voce.

Il segnale si muove sopra una frequenza senza licenza ad una stazione base che si collega alla rete cellulare digitale tramite Skype. La stazione di base non si limita a collegare il cellulare alla rete ma fornisce anche la potenza necessaria per farlo funzionare. Attualmente, la stazione base permette al telefono di essere ad un massimo di 15 metri di distanza ma le cose potrebbero cambiare in futuro, integrando le stazioni base con ripetitori per i telefoni.

“le Torri dei ripetitori in grandezza reale avrebbero cento volte più potenza e si potrebbe aumentare la portata a un chilometro.”

Il team sta ora lavorando per migliorare la tecnologia utilizzata e la qualità delle chiamate. Attualmente, il telefonino senza batterie funziona come un walky-talky, quindi si preme un pulsante per passare dal parlare all’ascolto. Il team sta anche considerando un display e-ink per inviare testi e forse anche una macchina fotografica.

Fonte: Wired

Share