Wednesday, 21 Nov 2018
Tag: archeologia misteriosa

OOPart: la Fuente Magna

di Oliver Melis La Fuente Magna è vaso apparentemente antico scoperto in Bolivia. Il vaso è ricco di incisioni misteriose, e viene spesso citato come la Stele di Rosetta del sudamerica, viene da alcuni considerato uno degli OOPArt più famosi. Secondo

Share

OOParts: il Monolito di Pokotia

di Oliver Melis Il Monolito di Pokotia è una statua di pietra alta 1,7 metri, di forma umanoide ricoperta di iscrizioni. Fu ritrovata nel 1960 a qualche chilometro dalla città di pietra di Tiwanaku. La statua è stata a lungo

Share

OOPArt: i tubi di Baigong

 di Oliver Melis L’antica Cina aveva un apparato tecnico e tecnologico all’avanguardia per le civiltà del tempo. I tubi di Baigong, venuti alla ribalta nel 2002, vennero considerati un enigma tanto che inizialmente vennero considerati dei veri e propri Oopart,oggetti fuori

Share

L’isola di Elefantina

Secondo von Däniken l’isola di Elefantina era nota già dall’antichità con questo nome perchè, osservandola dall’alto, probabilmente a bordo di un veicolo alieno, se ne poteva riconscere la forma di un elefante. La realtà è, però, ben diversa…

Share

Il monumento di Yonaguni, l’Atlantide giapponese

di Oliver Melis Nel 1986 durante un’immersione per documentare gli squali martello, a circa 25 metri di profondità, al largo del Giappone venne scoperta una struttura dalla forma piramidale che venne chiamata il Monumento di Yonaguni. La struttra attirò l’attenzione

Share

Statue e dipinti, gli alieni sono stati qui?

La maggior parte delle prove a sostegno della teoria degli “antichi astronauti” sono risibili e facilmente smentibili attraverso l’archeologia ufficiale ma resta un’ipotesi suggestiva che spiegherebbe alcune credenze e idee tramandateci dalle religioni più antiche,

Share

Egizi su Marte

potrebbe sembrare una statua egizia forse di grandi dimensioni. Ma cosa ci fa una statua egizia su Marte? cosa ci nasconde la NASA?

Share

Le linee di Sajama

Le linee di Sajama si trovano nell’ovest della Bolivia e formano una rete di decine di migliaia di tracciati rettilinei letteralmente scolpiti sul terreno in più di tremila anni di attività

Share

Le linee di Nazca

Le linee di Nazca sono dei disegni sul terreno che rappresentano animali ed altro in forma stilizzata tracciate tra il 300 a.C. e il 500 d.C. e si trovano nel deserto di Nazca in Perù

Share
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: